adozione gatto baffi e code onlusCome funziona l’adozione di un gatto?

Ogni struttura e ogni associazione che si occupa di salvare, aiutare gli animali bisognosi adotta la propria procedura di adozione per assicurarsi che l’animale in questione andrà in buone mani. Non esiste una procedura comune, non esiste una procedura meglio di altre, ogni associazione adotta le proprie procedure in base alla disponibilità dei volontari e alle possibilità. Per i possibili affidatari alcune cose possono sembrare scontate o discutibili, quello che vogliamo far comprendere è che l’unico interesse dei volontari é il bene dell’animale: non di certo intrometterci nella vita altrui.

Partiamo dal nostro pensiero di base

Una buona adozione avviene quando si è consapevoli di condividere tanti anni della propria esistenza con il felino scelto che entrerà a far parte della vostra famiglia. Il gatto/a adottato/a diventerà un membro della famiglia, perciò non è un capriccio, divertimento, giocattolo, hobby, peluche.

Come tutti i membri della famiglia il gatto ha le sue esigenze: dormire, mangiare, bere, fare i bisogni, coccole-affetto, compagnia e tutto ciò richiede alla nuova famiglia risorse in termini sia di tempo che denaro. Se non si è disposti a trattarlo come tale vi sconsigliamo l’adozione.

adozione gatto baffi e code onlusIn concreto…

L’adozione di un gatto presso il gattile comunale di Vercelli avviene a seguito di un appuntamento/ incontro fissato tramite il numero telefonico indicato o tramite e-mail ( per consultare le informazioni clicca qui ). In questa visita è possibile visionare gli esemplari presenti nella struttura, effettuare un colloquio con i volontari e successivamente compilare un questionario per capire dove andrebbe a vivere il gatto. Infine, se l’affidatario è idoneo verrà redatta la scheda di affido. Inoltre, siamo soliti effettuare controlli pre e post affido per assicurarci che il gatto si sia ambientato nella nuova abitazione.

Con l’adozione viene richiesta obbligatoriamente la sterilizzazione in tutti quei casi in cui non fosse già stata effettuata ( ad esempio i cuccioli). Gli esemplari di età superiore ai sei mesi sono di norma sterilizzati, salvo rari casi in cui non è stato possibile. Nel caso in cui si esprime la volontà di non sterilizzare non sarà possibile procedere con l’adozione.

A termine dell’adozione, chiediamo un contributo che ci permette di poter salvare e curare altri gatti come abbiamo fatto per il vostro.